Report viaggi e attività a Mida

Viaggio a Mida - maggio 2018
Viaggio a Mida - maggio 2018
  • Viaggio a Mida - maggio 2018
  • Viaggio a Mida - maggio 2018
  • Viaggio a Mida - maggio 2018
  • Viaggio a Mida - maggio 2018
  • Viaggio a Mida - maggio 2018
  • Viaggio a Mida - maggio 2018
  • Viaggio a Mida - maggio 2018
  • Viaggio a Mida - maggio 2018
  • Viaggio a Mida - maggio 2018
  • Viaggio a Mida - maggio 2018
  • Viaggio a Mida - maggio 2018
  • Viaggio a Mida - maggio 2018
  • Viaggio a Mida - maggio 2018
  • Viaggio a Mida - maggio 2018
  • Viaggio a Mida - maggio 2018
  • Viaggio a Mida - maggio 2018
  • Viaggio a Mida - maggio 2018
  • Viaggio a Mida - maggio 2018
  • Viaggio a Mida - maggio 2018
  • Viaggio a Mida - maggio 2018

 

Il 29 aprile 2018 i nostri volontari di fiducia, Chiara e Bruno, si sono recati a Mida. Chiara si è trattenuta per due settimane mentre Bruno ha deciso di rimanere stabilmente nel villaggio. Grandioso è stato il loro lavoro che ha permesso di aggiornare gli elenchi dei bambini frequentanti la scuola: sono 216 gli studenti che quotidianamente frequentano la scuola. Questo censimento ha permesso di individuare le famiglie più bisognose, non sempre in grado di provvedere al pagamento della tassa scolastica trimestrale. 

Bruno si occupa personalmente della mensa. Un lavoro attento e scrupoloso a partire dalla spesa, realizzata direttamente e stoccata presso i locali della mensa. La sua supervisione alla preparazione e distribuzione dei pasti, garantisce che ogni bambino riceva colazione e pranzo completi. "Non so se siano più felici i bambini che ricevono un pasto buono e sostanzioso, o io che li osservo nella loro gioia", confessa Bruno.

Il rapporto con i professori è davvero speciale. Grazie alla loro disponibilità, abbiamo potuto verificare direttamente la loro preparazione, la qualità delle lezioni, effettuare gli appelli e controllare così le presenze dei bambini.

Nei quindici giorni di permanenza presso Mida, Chiara ha espresso la sua naturale capacità di socializzazione con gli abitanti delle capanne. Si è recata personalmente tra la gente del villaggio, mangiando con le famiglie, parlando con uomini e donne, condividendo con loro le attività e i mestieri quotidiani. Tutto ciò rappresenta un importante momento di crescita che rafforza i rapporti personali tra la nostra onlus e la comunità di Mida. Una fiducia che si fonda sul rispetto e sul riconoscimento delle reciproche identità culturali. Si tratta di un atteggiamento che si pone come una semplice mano amica che tanto può dare ma che tanto ha anche da imparare; ben lontano dalla volontà di occidentalizzare le loro vite.

Chiara ci ha raccontato della piccola Welma, una bambina molto malata che ogni mese riceverà dalla nostra onlus Misheni gli alimenti speciali necessari per il proprio sostentamento. Ci ha parlato poi di Issa, una nostra "vecchia" conoscenza divenuta negli anni la nostra mascotte. Issa è un bambino disabile che con i suoi piedini storti ci riconosce a distanza e con il suo modo unico di correre ci accoglie a braccia aperte. Anche per lui, grazie a questo viaggio e ai nostri volontari, scuola assicurata e vestiti nuovi.

In questo viaggio si sono riconsolidati ottimi rapporti con il personale religioso della Diocesi di Malindi che si occupa dell'aspetto pastorale della Missione. 

Nella gallery in alto trovate le foto di questo viaggio.