Primo racconto
Missione e Carità Diocesi di Malindi Kenya  | Adozione a Distanza Bambini | Costruzione Ospedale Missione di Watamu

Adozione a Distanza Africa | Adozione a Distanza in Italia | Adottare un Bambino a Distanza Associazioni Sicure | | Primo racconto

Primo racconto

Adozione a Distanza Africa | Adozione a Distanza in Italia | Adottare un Bambino a Distanza Associazioni Sicure | | Primo racconto

Primo racconto

La presenza a Watamu-Mida dei volontari

La Presidenza della Misheni na Ukarimu si è recata sulla zona di Mida Sant’Anna. Giunta nella serata del giorno 11 luglio sul posto, già dal giorno successivo ha incominciato il lavoro in programma. Ciò ha comportato numerosi spostamenti e numerosi incontri. E’ stato anzitutto bello ritrovare Don Emilio. In questi giorni anche Don Pietro è giunto a Malindi e a Watamu ed è stato interessante ritrovarsi. Don Pietro infatti era a conoscenza dei progetti che la Misheni na Ukarimu stà seguendo. E importanti anche gli incontri con Mons. Emmanuel. La Presidenza però aveva necessità di fare il punto delle Adozioni a distanza e di verificare la situazione dei documenti relativi il terreno sul quale verrà edificato l’Ospedale Sant’Anna. Si dovevano affrontare anche due importanti progetti: quelli relativi l’energia elettrica necessaria e quelli relativi la individuazione dei punti ideali per costruire pozzi d’acqua. Il primo impegnativo lavoro è stato quello delle misurazioni del terreno. Oltre l’Ospedale è anche la Casa dei volontari che dovrà essere costruita. E questa, dovendo accogliere le maestranze è la prima che dovrà in tempi veloci essere innalzata. Da cui, come per l’Ospedale la verifica della disponibilità sia di energia elettrica che idrica. Altro impegnativo lavoro è stato quello di portare alla conoscenza di persone scelte a cui sottoporre il progetto perché si possano avere preventivi e questi una volta formulati, posti a confronto. Insomma, sono stati giorni intensi di lavoro. Non sono mancati momenti anche belli di incontro con la popolazione di Mida. I ripetuti sopraluoghi hanno permesso di intrattenersi con la gente che è sempre contenta di rivederci e felice di averci tra loro. Dai bambini agli adulti numerose attestazioni di cordiale festa. E non solo questo. In questo viaggio di lavoro la Presidenza ha avuto modo di entrare nel merito di alcune problematiche locali e queste saranno sicuramente motivo di riflessione nei mesi successivi. Sono stati interessanti gli incontri anche con i responsabili della Karibuni Onlus sempre operativa sul posto. Associazione con la quale ma Misheni na Ukarimu ha un rapporto di stima e di fiducia e di apprezzamento per gli impegnativi progetti da essa svolti a favore della gente meno fortunata e più provata in questo territorio.
Domenica 15 la Presidenza è stata invitata a partecipare alle funzioni religiose sia nella chiesa di Watamu che in quella di Mida in cui Don Emilio ha presieduto la celebrazione della Eucaristia porgendo il saluto alla Presidenza stessa presentandola alla popolazione. E’ soprattutto a Mida che è stata grande la gioia dei fedeli nel rivedere i nostri responsabili a distanza di 5 mesi dalla inaugurazione della Chiesa. Ed è stato molto bello vivere questo momento di celebrazione nella chiesa che il coraggio e la solidarietà di molti ha permesso di realizzarsi.
 

Write us for info
Print