quinto report
Missione e Carità Diocesi di Malindi Kenya  | Adozione a Distanza Bambini | Costruzione Ospedale Missione di Watamu

Adozioni a Distanza Notizie | Vivere a Malindi | Adotta una Bambina a Distanza | | quinto report

quinto report

Adozioni a Distanza Notizie | Vivere a Malindi | Adotta una Bambina a Distanza | | quinto report

quinto report

 La Misheni Na Ukarimu Onlus

 

Un anno di esistenza della Associazione Misheni Na Ukarimu Onlus! In italiano 'Missione e carità'.

P.Giulio Manera ha dato ai partecipanti la serata sociale e solidale un caloroso benvenuto. Felice di rivedere molti volti divenuti oramai familiari. Felice per ciò che grazie alla Misheni na Ukarimu sta avvenendo anche nelle persone. Poichè come egli stesso ha potuto dire agli intervenuti, occuparci dei lontani e dei più poveri significa anche gioiosamente ritrovarci tra noi vicini.

La serata anniversaria della Associazione è stata interessante per riguardo le informazioni che il Presidente ha inteso offrire ai partecipanti. Informazioni sulla situazione attuale degli impegni assunti con la Diocesi nel villaggio di Mida. In questo anno interamente speso a conoscerne a fondo la realtà del luogo si è capito che l'ambizioso progetto dell'Ospedale di Maternità e di Pediatria sarebbe risultato impossibile metterlo in atto. Quindi a seguito dei diversi sopraluoghi grazie ai quali è stato possibile rendersi conto dell'impossibilità di cominciare il Progetto Ospedale, si è maggiormente compreso che invece era necessario prima di tutto creare la base davvero utile di partenza per agire su Mida in modo proporzionato, attento e con un criterio valido di mini interventi. Anche se 'mini' non lo possono però essere. Il Presidente ha comunicato pertanto che tutto è pronto per partire con la Volontary house.

Struttura che permetterà la presenza nel villaggio di personale religioso e laico per assistere e seguire la popolazione. In questa struttura due ambulatori offriranno una assistenza medica di base. I lavori cominceranno a breve, cioè in questo mese prossimo e si spera, se tutto và come è stato pianificato, di concluderla per fine febbraio del 2014. Ben vengano dunque per la sua inaugurazione, coloro che desiderano prendere parte venendo a vedere con i propri occhi l'opera compiuta e operativa.

P.Giulio ha quindi iniziato a presentare il progetto 'College'. Struttura che ospiterà bambini poverissimi e orfani. Anche questo sta rendendosi urgente. Ma se ne parlerà.

La struttura della Volontary house rimane alla sinistra della Chiesa. Sotto un piccolo portico due ingressi. Un primo che permette di accedere ai due ambulatori serviti da un ufficio. Il secondo invece che permette di accedere alla zona residenziale. C'è una stanza attrezzata per il Medico di turno adiacente agli ambulatori. L'area di residenza del personale religioso e laico è più isolato. Attrazzato per ospitare massimo 6/8 volontari. Due stanze sono riservate per i religiosi. E' in comune  il soggiorno cucina. La struttura è dotata sia di un interrato per dispensa, che di un altro inerrato, sotto il portico, che conterrà una grande vasca di raccolta delle acque piovane. Ciò servirà per molti usi non alimentari.

La struttura della volontary house è stata studiata per ospitare appunto i volontari laici che un domani volessero, in comunione con i religiosi, attendere all'assistenza medica o anche al College che sarà a pochi metri e che ospiterà bambini in età scolare, poveri e orfani. Ma questo ultimo progetto da poco oggetto di studio e di indagine, sarà a conclusione della volontary house. Dunque a Mida da questo mese prossimo di luglio, incomincia il cantiere che porterà a traguardi importanti  la vita del Villaggio.

I partecipanti la serata anniversaria e sociale sono rimasti alquanto stupìti del fervore con cui la Misheni sta davvero adoperandosi per dare a questo villaggio un futuro.

 

 

 

Write us for info
Print